alfredo-266x300

 

Tutto ha inizio il 10 ottobre 1910 quando Alfredo Giovanni Soprana apprende l’arte orologiaia presso il maestro Santini di Varese. Si specializza nel 1911 presso la storica orologeria Darin di Vicenza. Su suggerimento del padre emigra a Buenos Aires, dove fa fortuna grazie anche alla sua abilità nel modellare i sottili vetri degli orologi per mezzo di lastre fotografiche.Rientrato in Italia, costruisce negli anni ‘30 la lancetta minuti dell’orologio del campanile di San Giovanni Ilarione. Nel’40 stabilisce la sua attività a Valdagno, un’area proiettata verso il futuro grazie alle industrie Marzotto.

 

storia 05

 

 

E’ l’Italia del dopoguerra che segna invece l’inizio dell’attività dei fratelli Soprana. Nel 1946 tre fratelli Adolfo, Roberto ed Edoardo aprono a Valdagno in Corso Italia n°14 la loro prima gioielleria-orologeria e ottica.

adolfo-229x300

 

Solo dieci anni dopo Adolfo Soprana scende a Vicenza ed apre una gioielleria orologeria ed ottica in Piazza dei Signori al civico 53. Era il 1956. E’ partita così, più di 50 anni fa, l’avventura della storica gioielleria, un percorso che ha attraversato mezzo secolo legandosi alle persone e alla vita di questa città in ogni suo avvenimento, privato o pubblico.

CIMG4139

 

 

Nel 1973 Adolfo subentra alla antica gioielleria Marangoni, collocata sotto le volte della Basilica Palladiana dal 1770, e da allora l’azienda si è trasferita sotto le “volte palladiane” ed ha continuato ad investire nel nuovo negozio, sia dal punto di vista infrastrutturale che culturale. La Basilica diventa così il cuore dell’attività dei Soprana che vi dedicano passione ed energie. Nell’attività entrano anche i figli Fiorenza e Stefano.

 

 

Nel 1982 l’ottica Soprana si trasferisce in via Muschieria  e nasce l’ottica Soprana e Marcato gestita da Fiorenza Soprana e dal marito Antonio Marcato.

 

images

 

Nel 1989 si restaura il negozio dopo l’aquisizione della società Bersani le vetrine di esposizione così passano da tre a cinque e viene creato anche il Laboratorio di Gioielleria e Oreficeria e depositando il marchio Soprana per la realizzazione di monili. Si restaura nell’occasione tutta la facciata di lato piazzetta palladio.

 

IMG_0602

 

 

Nel 1995 Stefano e Adolfo aprono la PENDOLERIA nella antica azienda Zanasco, un luogo dedicato all’orologeria d’arredamento. Con l’occasione nasce anche il laboratorio di Orologeria dedicato alla revisione ed al restauro di questi magnifici monili meccanici.

 

 

Nel 1997 si restaurano le sette vetrine del LAMEC usufruendone come vetrine di esposizione.

 

Ma la storia dei Soprana, oltre ad una prestigiosa avventura commerciale, è soprattutto un percorso di passione ed amore per la storia del gioiello e dell’orologeria.
In questi anni si sono susseguite e ripetute moltissime occasioni culturali volute dalla gioielleria che si è sempre interessata a forme concrete di neo-mecenatismo conducendo vere e proprie operazioni culturali per la restituzione di testimonianze uniche della storia vicentina. Soprana ha sempre investito in cultura, non solo sponsorizzandola ma producendo ricerche, eventi, mostre, concerti, restauri.

Madonna_Monte_Berico

 

 

Nel 2000 il Maestro Orafo Giovenzio Posenato, entrato a far parte del team Soprana nel 1990, effettua il restauro completo della Corona e del Pettorale della Madonna di Monte Berico. Con l’occasione Stefano Soprana crea il libro storico-culturale sul restauro.

 

 

torre bissara

 

Nel 2001 dopo il restauro della Torre Bissara, la Soprana si è fatta carico del restauro dell’orologio della torre, del quadrante ed ha ricostruito la fase lunare com’era presente nel 1597, rimossa dal Ferracina nel 1744 per introdurre un secondo quadrante,  reintroducendola dopo 200 anni.
Anche per questa importante data per Vicenza, Soprana ha dato vita ad un manoscritto sul Restauro dellla Torre Bissara

 

 

Nel 2003 con l’acquisizione della ditta ZANETTI tutto il lato piazzetta Palladio diviene un unico negozio di ben 6 vetrine espositive grazie al secondo restauro.

 

KIF_2190

 

 

Nel 2007 Stefano Soprana da vita alla mostra culturale a Palazzo Chiericati dal nome “Gli Orologi Notturni Dei Papi” questa mostra spiega le diverse letture del Tempo nella Bibbia e loro applicazioni nell’orologeria.

 

 

 

Nel 2008, dopo l’ingresso in negozio della quarta generazione con Matteo e Giovanni, nasce ScrignoSoprana.com la nuova vetrina e-commerce per soddisfare la clientela internazionale.

Gerusalemme-dimora-eterna-rivestita-di-gemme-1014x487

 

 

Nello stesso anno in occasione della nona edizione del Festival Biblico dal tema “Dimorare nelle Scritture”, Soprana crea un edizione “Gerusalemme, dimora eterna rivestita di gemme” i significati delle pietre preziose nella bibbia.

 

 

invitoweb

 

 

Nel 2011 in occasione dei 150 anni dell’unità d’Italia abbiamo creato, in collaborazione con la Meistersinger, il “Soprana n°6”, donandone uno al Presidente della Repubblica Italiana come gesto simbolico.

 

 

Ciondoli Loving Palladio 1

 

Il 21 maggio 2013 nasce il marchio Loving Palladio da un idea si Stefano Soprana e dal suo amore per l’arte palladiana di cui Vicenza ne è la culla.

 

 

il gioiello racconta

 

 

Nel 2014 in occasione del 10° Festival Biblico dal titolo “Le Scritture, Dio e l’uomo si raccontano”, Soprana interpreta la parola nel suo campo si specializzazione dando vita all’edizione “Il gioiello racconta” il valore simbolico dell’oreficeria nella Bibbia.

 

 

sfondo orologi rinascimentali

 

Nel 2015 la Soprana, Sorelle Ronco e Meistersinger danno vita ad una collaborazione unica per la realizzazione di una mostra dal titolo “Orologi Rinascimentali tra potere e prestigio”.

 

 

Logo_MdG

 

 

Nel 2017 il Museo Del Gioiello ha chiesto la collaborazione di Stefano Soprana per la realizzazione della mostra “INTRECCI PREZIOSI la catena tra funzione e ornamento”

WhatsApp